logo infanzia Progetto Educativo

… La scuola è la messe che costa più cara, ma che rende maggior frutto, dipendendo dall’educazione la condotta di tutta la vita… (Maddalena di Canossa)

 

Rispondendo al carisma fondazionale di Maddalena di Canossa, la nostra Scuola si impegna a rispondere a uno dei bisogni più urgenti: l’Educazione.
Ciò che stava a cuore a Maddalena di Canossa e che oggi sta a cuore a noi, non è tanto la scolarizzazione, quanto la scuola per la vita.

ScuolaInfanziaComponenti della Comunità Educativa

  •  151 bambini (suddivisi in 6 sezioni)
  •  1 responsabile Amministrativa
  • 1 Coordinatrice
  • 9 Docenti
  • 1 Segretaria
  • 2 cuoche,
  • 1 Aiuto-cuoca
  • 2 inservienti
  • la Comunità Religiosa (6 Madri)
  • Genitori

alunnmaterneScelte educative

Al suo ingresso nella Scuola dell’Infanzia, il bambino ha già una storia personale. Egli  appare un soggetto attivo e curioso, interessato a conoscere e capire, capace di interagire con gli altri e di servirsi della loro mediazione per conoscere e modificare la realtà.

Compito quindi della Scuola sarà quello di sviluppare le potenzialità del bambino ed in particolare promuovere l’identità, educare all’autonomia, curare le competenze e sviluppare il senso della cittadinanza.

Organismi di Partecipazione

  •  Comitato di Gestione: Composto da genitori eletti in Assemblea;
  •  Consiglio di Scuola: Composto dai rappresentanti di ogni sezione, dagli insegnanti, dalla coordinatrice, da un rappresentante del Comitato di Gestione
  • Collegio dei Docenti: Composto da tutte le insegnanti, dalla responsabile amministrativa e dalla coordinatrice.
  •  Collegio di Zona (Coordinamento): Presieduto da una coordinatrice F.I.S.M. e composto dalle insegnanti delle scuole paritarie della zona.

imagesLa Giornata del bambino:

  • Ore 08.00 – 09.00 entrata, accoglienza nelle sezioni con giochi e canzoni di gruppo:
  • ore 09.00 – 10.00 attività di sezione: gioco libero – conta – calendario – preghiera
  • ore 10.00 – 11.20 formazione dei gruppi di intersezione. Ogni insegnante segue il proprio gruppo omogeneo per età e svolge l’attività prevista nello spazio precedentemente accordato.
  • ore 11.20 – 11.30 attività igienico-sanitarie
  • ore 11.30 – 12.30 pranzo in sezione,
  • ore 12.30 – 13.00 Gioco libero all’aria aperta o in sezione
  • ore 12.45 – 13.00 Prima uscita
  • ore 13.00 – 13.15 attività igienico-sanitarie
  • ore 13.15 – 15.00 i bambini di 3 anni vanno a riposare.
  • I bambini medi e grandi svolgono attività in sezione.Tre giorni la settimana dalle 14.00 alle 15.00 i bambini sono impegnati nei seguenti laboratori:
  • Grandi: I.R.C. – Psicomotricità – Teatrale –
  • Medi:  Teatrale – Creativo – Pittorico espressivo,
  • ore 15.15 – 15.30  merenda
  • ore 15.45 – 16.00 uscita.

bambini-accoglienzaProgetti:

  • Accoglienza: Finalizzata all’inserimento graduale e positivo dei bambini di 3 anni nel nuovo ambiente e un ritorno a scuola stimolante per i bambini di 4 e 5 anni.
  • Intersezione: Gruppi omogenei di 3/4/5 anni: finalizzata allo sviluppo delle competenze nei 5 campi d’esperienza e alla relazione tra pari.
  • Religione Cattolica (I.R.C.):articolata in 5 nuclei tematici:
  1. Il mondo del bambino, la vita e il suo mistero
  2. Segni e simboli del Natale
  3. La vita e il messaggio di Gesù
  4. La Pasqua di Gesù nei segni e simboli culturali
  5. La vita della comunità cristiana

La religiosità insita in ogni bambino, è il punto di partenza di questo progetto che ha come riferimento la Parola di Dio nell’anno liturgico.

  • Progetto Continuità: per garantire linearità nel percorso formativo del bambino, organizzeremo alcuni incontri per stabilire le modalità di raccordo tra i vari ordini di scuola (Asilo Nido – Scuola Primaria), al fine di elaborare piani di intervento comuni.

OLYMPUS DIGITAL CAMERA