I nostri orari spesso ci portano ad essere sempre di corsa: può capitare, perciò, che in certi momenti dobbiamo svolgere i lavori di casa con i bambini presenti.

Anziché cercare di fare i salti mortali, perché non ribaltare la questione e provare a coinvolgere i bambini ad esempio in cucina?

I giochi continuano ad interessare i bambini, ma è facile osservare che la vita reale sia per loro molto più attraente e li fanno sentire capaci e soddisfatti di se stessi.

La cucina è un territorio perfetto per interessare e coinvolgere i piccoli, occupando e creando dei bei ricordi!

Inoltre… sapevate che cucinando con i bambini state potenziando il loro sviluppo, preparandoli al successo a scuola e nella vita?

Ecco un elenco di benefici di crescita ed apprendimento con l’esperienza di cucina con mamma e papà !

  • Aumenta lo sviluppo linguistico (nominare ingredienti e seguire indicazioni; descrivere cosa si sta facendo)
  • Migliora la motricità fine (utili ai fini di sviluppare abilità di scrittura, taglio, colorare)
  • Aumenta le abilità matematiche (cucinare implica misurare)
  • Aumenta la capacità di lettura (leggere le ricette, anche solo i numeri)
  • Introduce concetti scientifici (cosa succede quando gli ingredienti si mescolano o se non si misurano correttamente le quantità)
  • Aumenta la capacità di concentrazione e di attenzione (se si vuole che la ricetta riesca bisogna fare attenzione ad ogni azione)
  • Rafforza i legami familiari (si può cucinare tutti insieme).

Cucinare: una grande occasione di crescita

Impastare, mescolare, infarinare, setacciare, dosare, affettare, schiacciare, grattugiare, sbattere, rompere un uovo, usare gli stampini, appallottolare, versare, usare il mattarello, spalmare e stendere.

Non c’è una ricetta che si presta “meglio” ad essere eseguita da e con i bambini; per questo motivo essi andrebbero coinvolti nella preparazione dei normali e consueti pasti della famiglia, dapprima con piccoli compiti (affettare una banana, schiacciare le patate, apparecchiare) fino a compiere operazioni più complesse (mescolare, spalmare, versare l’acqua).

Preparare una torta alle mele per la festa del papà o aiutare la mamma a pulire i fagiolini crea tra adulto e bambino un favorevole clima di confidenza e interazione che si basa su un’atmosfera serena e rilassata. In questi momenti potete creare infatti delle situazioni di dialogo e confidenze.

In questo modo cucinare insieme può rivelarsi un momento di sereno confronto e un’occasione unica per arricchire il vocabolario dei bambini, i quali incuriositi dalla novità, riusciranno ad apprendere molto più rapidamente e con estrema facilità.

Cucinare insieme e scoprire come vengono preparati i piatti aiuta i bambini ad essere meno diffidenti verso il cibo e fa nascere in loro il desiderio di assaggiare e a sviluppare curiosità verso i vari ingredienti utilizzati. Questa diventa la base fondamentale per acquisire la consapevolezza che porta a buone abitudini alimentari.

Inviateci le foto delle vostre attività in cucina assieme ai bambini